lunedì 19 ottobre 2015

Thomas Ligotti: arriva per il Saggiatore l'autore del sottosuolo.

Il 22 Ottobre per il Saggiatore esce Teatro Grottesco, un'antologia di racconti horror firmata dall'americano Thomas Ligotti, uscita in originale nel lontano 2006.
Questa notizia dovrebbe provocare grande gioia da parte dei lettori di genere più esperti. Molti però, l'autore nato a Detroit nel '53 non lo hanno mai sentito nominare. 



Ligotti è un autore del mistero, diventato quasi leggenda tra i suoi lettori. La sua poetica e il suo stile torrido e barocco lo hanno da sempre accomunato agli scrittori cardine dell'orrore come Poe e Lovecraft e il suo essere visionario ha influenzato ultimamente il regista Nic Pizzolatto e di rimando True Detective, la sua serie-tv di successo mondiale.
Il mistero è alimentato anche dalle sue pochissime apparizioni pubbliche dovute a una forma non trascurabile di agorafobia che ha colpito l'autore si dal periodo universitario. Nessun contatto con lettori e media. Una sorta di ritiro spirituale, una devozione alla scrittura coltivata in solitudine.

Dopo "I canti di un sognatore morto" (Elara) il Saggiatore scommette sull'autore dell'a-normalità, portando ai lettori italiani un rarissimo libro che a prescindere dal gusto non potrà lasciar indifferenti.

Formatosi sul modello di autori come Jorge Luis Borges, William Burroughs e riuscendo ad unire le più tetre atmosfere horror a una continua ricerca sulla natura umana, Ligotti è diventato uno dei rappresentati del weird contemporaneo.

Per non farci mancare nulla in attesa dell'uscita, possiamo scaricare il racconto "La Terra Rossa" con il quale si è aggiudicato un Premio Bram Stoker.
Inutile dirvi che alla premiazione Ligotti non c'era. A lui il sottosuolo evidentemente piace.

Alla prossima

Nessun commento:

Posta un commento