lunedì 7 settembre 2015

Aspettando Pordenonelegge 2015

Tra i festival letterari che durante l'anno coinvolgono la nostra penisola, Pordenonelegge è sicuramente uno degli eventi di punta per ogni appassionato di lettura.
Dopo aver partecipato alla passata edizione del festival, rimanendone colpito per organizzazione e ospiti coinvolti, ho pensato di elencare quelli che a mio avviso sono gli incontri, gli autori, i libri e le anteprime da non farsi scappare in vista di questa nuova edizione.



Mi voglio però concentrare sui tre giorni "di fuoco" del fine settimana, tralasciando mercoledì 16 (nel quale vi segnalo l'apertura da parte di Daniel Pennac) e giovedì 17. Vi lascio in qualunque caso il programma completo (qui), ora però, prendete carta e penna.
Venerdì 18
Venerdi è la giornata degli autori da scoprire. Diversi sono gli autori stranieri che avrete l'opportunità di incontrare.
Ore 15:00
-L'autrice tunisina Azza Filali presenterà il suo "Ouatann Ombre sul mare" edito Fazi.
-Florence Delay (traduttrice, attrice e sceneggiatrice) dialogherà con Chiara Valerio (che per il sottoscritto è diventata sinonimo di qualità).
Ore 18:30
L'autore ceco Michal Ajvaz, presenterà "L'altra Praga" il suo primo titolo tradotto e portato in Italia da Atmosphere. Una proposta alternativa per scoprire una penna promettente.
Ore 21:00
La giornata si chiude con il saggio Lupo. Stefano Benni e un reading del suo ultimo lavoro "Cari Mostri" edito Feltrinelli. Un'occasione per scoprire o riscoprire uno degli autori di punta del nostro paese.


da sinistra: Azza Filali, Michal Ajvaz & Stefano Benni


Sabato 19
Sabato è il giorno migliore per scoprire la grande letteratura straniera e non, grazie ai grandi nomi che il festival ospita.

11:30
Si parte alla grande con Ann-Marie MacDonald, l'autrice canadese di "Chiedi Perdono" (Adelphi) che presenterà in anteprima, "L'Età Adulta" la sua ultima fatica in uscita per Mondadori. Nome ed evento imperdibili.
15:30
Nicola Lagioia e Serena Vitale dialogheranno di Vladimir Majakovskij, personaggio cardine dell'ultimo romanzo di quest'ultima. "Il defunto odiava i pettegolezzi" (Adelphi) par essere l'ennesima ottima prova di una delle maggiori esperte italiane della letteratura russa.
16:30
Ennesimo autore da non perdere, causa senso di colpa e disperazione, è David Leavitt che al dialogo con Loredana Lipperini presenterà "I due Hotel Francforts". Il ritorno di una delle penne americane contemporanee più apprezzate del mondo.
17:30
Il ring vedrà salire due autori italiani i quali hanno fatto parlare molto dei loro libri nell'ultimo anno.
Paolo Zardi e il suo "XXI Secolo(Neo) vs Marco Peano e il suo "L'Invenzione della madre" (Minimum fax). Un solo obiettivo: conquistare e sedurre nuovi lettori.
18:30
Dopo il lungo tour italiano di Emmanuel Carrère, Pordenone, non poteva non rientrare tra queste affollatissime date dedicate all'apprezzatissimo scrittore francese,al quale verrà consegnato il Premio FriulAdria, vinto lo scorso anno da Umberto Eco.
19:00
Ultimo incontro imperdibile per gli appassionati della grande letteratura sarà quello con Azar Nafisi, l'autrice Israeliana, valorizzata e portata al successo da Adelphi dialogherà nuovamente con la Lipperini della grande letteratura americana.


I Grandi Ospiti Internazionali
da sinistra: Ann-Marie MacDonald, David Leavitt, Emmanuel Carrère, Azar Nafisi 


Domenica 20
Domenica è il giorno delle scelte. Gli eventi si accavallano e bisogna scegliere bene.

15:00
Grazie a Guanda non mancheranno neanche gli autori inglesi. Adam Thirlwell e il suo "Tenero&Violento" sapranno intrattenere il pubblico con una storia molto libertina e ancora inedita.
15:30
Letizia Muratori, altra autrice italiana che con il suo "Animali Domestici" ha saputo riconquistare la sua fetta di pubblico. Un'autrice da scoprire. Garantisce Adelphi.
16:00
La proposta atipica arriva da Keller. Dopo aver pubblicato i "Diari ucraini" e il romanzo "Il vero controllore del popolo" di Andrej Kurkov pensano bene di far incontrare l'autore ucraino con il suo pubblico. Tanti applausi.



16:30
Grande è l'attesa per l'olandese Michel Faber, l'autore de il famosissimo "Il petalo cremisi e il bianco", a Pordenone per presentare il suo "Il libro delle cose nuove e strane" (Bompiani). Prevedo già fiumi di pubblico.



19:30
Nonostante la quasi totale mancanza di Eianudi tra gli editori di questo Pordenonelegge, avendo ripiegato e scelto di aderire con maggior entusiasmo al Festivaletteratura di Mantova, da segnalare è sicuramente la presentazione di "Luce Perfetta" di Marcello Fois. Libro del quale si sta parlando molto e che incuriosirà sicuramente i più.

Nel caso invece non riusciate a partecipare a questa validissima manifestazione vi consiglio di rimanere collegati tra questi lidi e di tenere d'occhio i social di NonRiescoASaziarmiDiLibri e NuvoleD'Inchiostro. Sicuramente non vi perderete niente.

Avete altri eventi da segnalare? Sarete tra i fortunati partecipanti del festival?
Aspetto allora le vostre segnalazioni e i vostri resoconti su twitter (@AndreaPennywise).


Alla Prossima
Andrea

8 commenti:

  1. Troppi festival tutti assieme!!! No, quest'anno mi 'accontento' di Mantova, ma terrò gli occhi aperti per Pordenone l'anno prossimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono stato l'anno scorso e mi sono innamorato. Credo che replicherò questo appuntamento ogni anno :P
      ps. in questo caso gli eventi sono anche free

      Elimina
    2. Ah..ecco, parliamone... 5 euro a conferenza a Mantova?? Ci sono rimasta parecchio male devo dire.. capisco magari che ci siano delle spese ecc, ma al festival dell'economia di Trento la maggior parte delle conferenze sono gratuite! (Ho visto Rampini l'anno scorso)

      Elimina
    3. Quella è proprio una caratteristica di Mantova. Vai a capire .-.
      Magari poi aggiornami su cosa vedrai! Mi farebbe piacere

      Elimina
    4. Come ti dicevo su Youtube vado per vedere Ishiguro, ma ho prenotato anche per Joseph O'Connor e Richard Flanaghan. E mi piacerebbe tanto incrociare Zerocalcare...
      (alle 09:05 del primo giorno di prenotazione per gli autori stranieri c'era posto, per alcune italiani già no...)

      Elimina
    5. Non c'era posto per alcuni autori italiani?!? mi lascia perplesso.

      Elimina
  2. Non sapevo che intervenisse anche Adam Thirlwell !!!!!!
    Non lo conosco come autore di romanzi ma come l'autore di un libro che è un meraviglioso insieme di .... notizie su letterati , riflessioni sulle loro opere, sulla traduzione ... un romanzo / saggio divertente e istruttivo , uno dei libri migliori che mi sia capitato di leggere quest'anno , bello bello ! :-) che in Italia è stato pubblicato come "Mademoiselle O " ( titolo originale " Miss Herbert " )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un autore che non ho mai letto e che mi sembrava giusto segnalare! ma se mi dici che merita cercherò di recuperarlo molto volentieri :)

      Elimina