martedì 29 aprile 2014

Torino: come e dove acquistare i libri usati.

Il Salone del Libro di Torino è oramai alle porte. Torino è la città del libro, una città nella quale il libro nuovo o usato che sia, si è ritagliato prepotentemente il suo spazio.
I suoi frequentatori (compreso il sottoscritto) ogni giorni sono assaliti da continue offerte che purtroppo, per senso etico, non possono essere rifiutate.

Le domande sorgono quindi spontanee: Quali sono i posti più loschi? Dove si trovano le offerte migliori? 
Siamo tutti spilorci. Dobbiamo Risparmiare. Ecco quindi i tre luoghi che non dovete farvi assolutamente scappare.
Avete presente i peggiori Bar di Caracas? Ecco.

1) Le bancarelle di Via Po.
Una delle vie più importanti di Torino. 704 metri di passeggiata sotto i portici. Ed è qui che troverete numerose bancarelle storiche che trattano esclusivamente usato. Gli sconti sono per lo più fissi sul 50% del prezzo di copertina ma questo non vi deve fermare. Scavando potrete trovare diverse offerte che vi faranno portare a casa i titoli più impensabili a pochi euro.



 2) Piazza Arbarello. “La galleria”.
Vero nome non credo lo abbia. Io la chiamo “la Galleria”. La riconoscerete subito: è un grande stabile verde. Una sorta di serra a tema libresco.
File e file di libri accatastati con un certo senso logico. 50% anche in questo caso.
Ma voi non dovete mai arrendervi. Bisogna lottare. Dovete scavare tra le offerte del giorno. E se vi dicessi che alla fine del corridoio c’è un piccolo spazietto nel quale ottimi titoli, vi vengono sempre tirati dietro (aggiungerei con una certa prepotenza) a 1,50€?


3) Il LIBRACCIO di Via Santa Teresa
Sapete meglio di me come funziona il Libraccio. Ma trovo che questo negozio in particolare abbia una sezione remainders ben fornita. Bei titoli dai 2 a i 5 euro. Ci sono anche dei lavandini. Non mi chiedete a cosa servano.


Queste sono solo tre alternative. Forse le più importanti e dovranno bastarvi. Il tempo sarà poco per quelli che verranno giusto qualche giorno al Salone del Libro di Torino. Dovranno bastarvi anche perché ogni buon pirata non svela mai tutti i suoi nascondigli.
E visto che il Salone sarà estenuante vi lascio qualche consiglio per sopravvivere:


Buona Visione

2 commenti:

  1. Non sono di Torino ma tutte le volte che ci sono stata ho fedelmente seguito i tuoi tre consigli senza saperlo... diciamo che sono andata a "fiuto".
    E lo farò anche quest'anno, in occasione del salone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi sono i posti più gettonati. Chi prima arriva...
      Poi ci sono altri posti più piccoli. Antri bui nei quali si trova l'impossibile. Per quelli ci va molto più tempo però.
      Ti auguro un buon Salone!

      Elimina