giovedì 10 aprile 2014

Il Figlio di Philipp Meyer

Ho conosciuto Philipp Meyer nel 2010, anno in cui Einaudi pubblicò Ruggine Americana, il suo romanzo d'esordio.
Fu uno dei primi romanzi della letteratura americana contemporanea che lessi e mi lasciò soddisfatto per le sue tematiche, il suo stile e quel velo di polvere rossa che ricopre il Texas e la disperazione.
Il suo secondo romanzo, Il Figlio, è stato una riconferma del suo talento.
Dopo aver avuto la fortuna di vedere la presentazione italiana del romanzo al Circolo dei Lettori di Torino (della quale vi lascio un resoconto QUI), mi sono lasciato trasportare in questa storia corale e familiare che per un soffio non ha vinto il Premio Pulitzer 2014.

Uno dei romanzi migliori letti quest'anno, riassunto (senza spoiler) in un piccolo video.



Buona Visione.
Alla Prossima
Andrea

Nessun commento:

Posta un commento